Oh Leïla
mia sorella mio amore
mia isola mia leggenda
fiume dell’eterno ritorno
miraggio in deserto di erranza
che mai non si estingue
isola bilancia
tra fuoco e acqua
isola siepe di fuoco
sotto vento che infrange
la potenza del mare
nel rovescio del giorno
l’ombra si costella di luce
il tuo corpo
nella tenda del desiderio
riflessi d’alba e d’acqua
che trillano la notte
e il mio sguardo
in ibrido di te stessa
nel rovescio del giorno
mia sorella mio amore
(di) quale ombra scintilla
la luce
isola in una notte
attraversata di sole
isola che ferma il vento
ai miei occhi di nomade
blu
il cielo e la terra
nei tuoi negantisi
dove spogliarsi se non
nel ritorno delle onde
si cancella l’orizonte dell’essere
in noi si cancella
ciò che rimane
oh voluttà

versione italiana in “Dieci poesie (Errance)”. Quaderni di via Montereale, 4. Pordenone, 2000.

Traduz
Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Segui assieme ad altri 517 follower

Statistiche

  • 82,436 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: