Mai come oggi

Mai abbiamo avuto

così profonde poltrone

e così larghi divani attorno ai tavoli.

 

Mai i tecnologi

avevano creato tante meraviglie mondiali

e il cervello è pieno di ansie

e ci nascondiamo dietro le nostre ombre.

 

Mai le parole

furono così gridate e le immagini e i ritmi

devono mescolarsi con le cocacole

per far indietreggiare i pensieri e diventare innocui.

 

Mai abbiamo avuto

così poco tempo. Mai

tanta nostalgia per una parola umana dietro i nostri versi

e verità e calore umano dietro l’urlo dei corvi.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Segui assieme ad altri 233 follower

Statistiche

  • 78,564 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: