A Poet Speaks of Caboloan

here once was a kingdom of Caboloan
where the mighty Amian
stood still with the stalwart
blades of defiant bamboo grass

its rivers ancient as the blude-song
& verbs running in my veins
its forests    its hillocks
its plains lush with gold & green
orient as the Garden of Eden
its air filled with the sweetness
of wanton flowers
with the Sanskrit songs of barbaric birds
& turtledoves

O here once was my demesne
my Euphrates
my Hanging Gardens
my Babel
my Troy
buried in the translucent pages
right here in the province of my heart
& in the afric of my mind

strange
that i wordlessly remember its dusks & dawns
i still hear its plaintive call
softly speaking softly through my words
& in the falling rain
nourishing my dry soul

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Segui assieme ad altri 233 follower

Statistiche

  • 81,177 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: