Anche se fossi l’ultimo

Anche se fossi l’ultimo
troverei le parole necessarie…
ogni poesia è un disegno
ora disegnerò alle rondini
la mappa della primavera
i tigli a chi passa per la via
e i lapislazzuli alle donne.
Quanto a me,
la strada mi porterà
e io la porterò in spalla
finché ogni cosa recuperi il suo volto
così com’è
poi il nome originario.
Ogni poesia è madre
alla nube cerca suo fratello
vicino al pozzo d’acqua:
“O figlio mio, ti darò il cambio
io sono gravida…”.
Ogni poesia è sogno:
“Ho sognato di avere un sogno”
mi porterà e lo porterò 6
finché scriverò l’ultima riga
sul marmo della tomba:
“Mi sono addormentato… per volare”.
… Al messia porterò scarpe invernali
perché cammini, come ogni uomo,
dalla cima dei monti al lago

Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Segui assieme ad altri 517 follower

Statistiche

  • 82,451 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: