Il cattivo monaco

I chiostri antichi sui loro ampi muri
mostravano in effige la santa Verità
il cui effetto, scaldando le pie viscere,
temperava il freddo della loro austerità.
In quei tempi in cui germinava il seme del Cristo,
più di un illustre monaco, oggi poco citato,
facendo del cimitero il suo studio,
glorificava la Morte con semplicità.
– La mia anima è una tomba che, cattivo cenobita,
dall’eternità percorro e abito;
ma nulla abbellisce i muri di questo chiostro odioso.
O monaco fannullone!  quando saprò fare
dello spettacolo vivente della mia triste miseria
il lavoro delle mie mani e l’amore dei miei occhi?
Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Segui assieme ad altri 233 follower

Statistiche

  • 81,162 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: