And then night fell (poeta anonimo)

 

in the beginning
it was hard
men worked all day
all day was all
always day
always work
the sun spun
unmoved afloat
hung between
heaven and earth
nothing changed
nothing moved
always day
always work
and all the crickets
lived in heaven
whirring in a silent sheen
of lemon light
and men worked
and nothing changed
all day was all
all day was all
and one day
in the one day
in the silent sheen
of heaven
a lemon man
with legs of light
picked a cricket
out of a yellow breeze
and put it carefully
in his cricket-creel
and the gold toffee
floor of heaven
creaked and cracked
cracked and crackled
with the weight
of that one more cricket
the lemon man
belonged in heaven
and while the floor
creaked and cracked
he took hold of
a shining breeze
and saved himself
a hole cracked in the floor
his legs of light
dangled in the all day
and scrambled back
to heaven
and the cricket-creel
tumbled through the sky
down and down and down
past the sun
hung between
heaven and earth
and the working men
looked up
their diggers still
in amazed arms
and watched
the cricket-creel
tumble through the sky
and bang!
they watched amazed
nothing moved nothing changed
and then
the crickets
one by one
whirring out
like flakes of light
from heaven
flickered at the
trees and grass
and sat
and sang
and something moved
something changes
the all day dimmed
the blue sky turned
grinding like
a grinding-stone
th sun rolled down
and the night fell
and the men
stopped working
and watched night fall
and hurried home
their diggers cold
in amazed arms
and sang themselves
and slept
and every day
has every night
when crickets sing
then night falls
and men stop work
and sleep
—-
e poi scese la notte
in principio
fu duro:
 
gli uomini lavoravano tutto il giorno
tutto il giorno tutto
sempre giorno
sempre lavoro
 
il sole ruotava
immobile a galla
 
appeso tra
cielo e terra
 
nulla mutava
nulla si muoveva
 
sempre giorno
sempre lavoro
 
e tutti i grilli
abitavano in cielo
 
trillavano nella luce silenziosa
una luce di limone
 
e gli uomini lavoravano
e nulla cambiava
 
tutto il giorno tutto
tutto il giorno tutto
 
e un giorno
in un giorno
 
nella luce silenziosa
del cielo
 
un uomo di limone
con gambe di luce
 
prese un grillo
dalla brezza gialla
 
e lo mise dolcemente
nel suo cestino
 
e il dorato
pavimento del cielo
 
si spaccò e si spaccò
si spaccò e si spaccò
 
con il peso
di quel grillo in più
 
l’uomo del limone
apparteneva al cielo
 
e mentre il pavimento
si spaccava e si spaccava
 
lui afferrò
la scintillante brezza
 
e si salvò
in un buco nel pavimento
 
le sue gambe di luce
pendolavano tutto il giorno
 
e ribaltavano
al cielo
 
e la cesta del grillo
oscillava nel cielo
 
giù e giù e giù
oltre il sole
 
appeso tra
cielo e terra
 
e i lavoratori
guardavano in su
 
le pale ferme
nelle braccia immobili
 
e guardavano il cesto del grillo
oscillare nel cielo
 
e bang!
guardavano stupiti
 
nulla si muoveva
nulla cambiava
 
e poi
i grilli
 
uno ad uno
trillando via
 
come fiocchi di luce
dal cielo
 
guizzarono
negli alberi e nell’erba
 
e sedevano
e cantavano
 
e qualcosa si muoveva
qualcosa cambiava
 
tutto il giorno si oscurò
e il cielo azzurro si mise
 
a macinare come
una pietra che macina
 
il sole ruotò verso il basso
e la notte scese
 
e gli uomini
smisero di lavorare
 
e guardarono la notte cadere
e si affrettarono verso casa
 
le loro pale fredde
nelle braccia immobili
 
e cantarono a sé stessi
e dormirono
 
e ogni giorno
ha una notte
 
quando i grilli cantano
poi la notte cade
 
e gli uomini smettono di lavorare
e dormono.
Annunci

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Segui assieme ad altri 517 follower

Statistiche

  • 83,232 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: