La fine come rinascita

Il cerchio si chiude
Chi ti lancia la fune?
Il tempo stesso, la stagione per cambiare…
Il tuo stesso paese.
Ci sei entrato
hai legato i tuoi piedi solo
per nuotare nell’Adriatico
e affondare come uno scafo silurato
fino al fondo
gelido ubriaco
Hai organizzato cellule terroriste
con rifugi sicuri nel tuo corpo
che cominciavano ad esplodere
Ti sei messo il nodo scorsoio
intorno al collo questo alone perpetuo
sospeso intorno a te
ora è solo una questione di tempo
e sarai sospeso
su una fossa aperta
il tuo pozzo di tempo, cerchi
concentrici su una superficie sconfinata
questo nodo scorsoio è solo il primo.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Segui assieme ad altri 233 follower

Statistiche

  • 77,796 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: