you're reading...
2013, inciuci, italia, palermo, vergogne

Palermo, ci sono i tram ma mancano le rotaie: appalto sospeso

A Palermo arrivano i tram ma mancano le rotaie; sembra una barzelletta ma è realmente così. Una storia tipicamente italiana, che ha il sapore di sprechi e cattiva gestione della cosa pubblica. Procediamo con ordine.
Circa due anni fa, il 18 maggio del 2011, a Palermo viene presentato in pompa magna il promo vagone, lungo 32 metri, proveniente da un’azienda austriaca colosso del settore; si tratta di un evento storico dopo che la linea tranviaria presente in passato era stata dismessa circa quarant’anni prima. La nuova rete tranviaria a Palermo era stata altresì approvata nel 2005 e la partenza era prevista per il 2011.
A seguito di quel primo vagone portato due anni fa, ne erano arrivati altri, (16 in tutto per un costo di 21 milioni di euro) per coprire le esigenze dell’intera città e dare una risposta definitiva al problema mobilità. Ben quindici chilometri di linea erano stati previsti nel progetto con un totale di quaranta fermate, corsie separate dal traffico urbano, vagoni antivibrazione con 250 posti ciascuno dei quali sessanta a sedere, informazioni a bordo con audio e display. Insomma, un progetto estremamente utile ed accattivante.
Ebbene a due anni di distanza da quella inaugurale presentazione, a Palermo ci sono solo i tram ma non ci sono ancora le rotaie; e il rischio è che non ci saranno mai. Nelle scorse ora infatti la Sis, ovvero il consorzio che si era aggiudicato l’appalto per le tre linee tranviarie e che aveva iniziato i lavori nel 2006, ha comunicato la propria decisione di non voler andare avanti con i lavori; “ll Comune ci deve trenta milioni di euro non possiamo andare avanti un solo giorno in più”.
Queste le motivazioni dell’azienda che nelle prossime ore licenzierà oltre 100 operai e fermerà i cantieri fino a data da destinarsi malgrado un comunicato stampa che il Comune di Palermo aveva fatto girare nelle scorse ore e nel quale veniva affermato che la Sis si impegnava ad “effettuare ogni possibile sforzo per evitare l’interruzione dell’appalto, limitando il più possibile gli effetti derivanti dall’esecuzione del licenziamento collettivo già attivato anche eventualmente sospendendone l’esecuzione.

A quanto sembra, così non sarà e se la notizia venisse confermata si genererà un effetto domino rilevante; a partire dal danno di immagine visti gli aspetti alquanto grotteschi della vicenda, passando per fatti ben più contingenti: attualmente una buona parte della città di Palermo è un cantiere aperto per la realizzazione delle tre linee tranviarie; la linea 1 è stata ultimata al 70°% ed in totale sono già stati spesi 133 milioni di euro per i lavori finora eseguiti.
Come si sia arrivati a questo punto, è presto detto; il progetto ha subìto una variante in corso d’opera che ha fatto lievitare i costi di ben 89 milionipassando da 216 a 320 milioni di euro totali. I soldi, come ovvio, erano perlopiù fondi pubblici stanziati in parte dallo Stato, in parte dalla Regione Sicilia con fondi europei, ed in piccola parte dall’Amat, la società pubblica di proprietà del Comune di Palermo che gestisce il trasporto pubblico nel capoluogo siciliano.
Ebbene, come detto, in corso d’opera è emersa la problematica relativa ai costi; come riporta La Stampa, ci si è resi conto di una serie di lavori extra da dover realizzare quali ad esempio raddoppiare il ponte sul fiume Oreto, consolidare il terreno sotto un deposito a rischio geologico, espropriare una serie di terreni; aggravio di costi che non è stato autorizzato dalla Corte dei Conti dato che la Regione si è dimenticata di trasmettere le carte a Roma, il Comune non ha più seguito l’iter e nel frattempo il presidente dell’Amat aveva lasciato il proprio posto candidandosi, senza esiti, alle elezioni politiche.
Cos’ la Sis, il consorzio che si era aggiudicato l’appalto per i lavori, ha deciso di fermarsi a partire dal 24 maggio, giorno della scadenza naturale del contratto con l’amministrazione; a scadere saranno conseguentemente anche le polizze assicurative per i cantieri e la Sis quindi, in assenza di risorse, fermerà i lavori. Tutto sarà quindi in stand by, dando vita all’ennesimo pasticcio grottesco tipicamente italiano.

Francesco Terlizzi

Annunci

Informazioni su antonio blunda

Nato ad Erice (Tp). Avvocato. Forse poeta, forse scrittore. A causa di questa malattia congenita chiamata poesia, ho iniziato a scrivere in tenera età, per curarmi. La cura è ancora in corso. Segnalazione di merito al 26° Premio Internazionale di Poesia Inedita 2001 indetto dall’A.S.L.A. ( Associazione Siciliana per le Lettere e le Arti); 6° classificato al Premio Nazionale Letterario “Cicatrici Aperte” 2001, indetto dalle riviste letterarie “La Masnada” e “Prospektiva”; 1° classificato al I Premio Nazionale di Poesia Inedita “2 G” 2002, edito dal Gruppo Giovani “2 G” di Barcellona Pozzo di Gotto (Me); Segnalazione di Merito per la sezione poesia inedita al Premio “G. Palumbo” 2002 edito dal Comune di Ficarazzi (Pa); 4° pari merito al Primo Premio Nazionale di poesia inedita “Città di Fondi” 2002 edito dall’ A.N.G.A.E. ( Associazione Nazionale Giovani Artisti Emergenti) di Fondi (Lt); Selezionato per la “Enciclopedia dei poeti italiani emergenti” 2002-2003 edito dall’ Aletti Editore; Segnalazione particolare per il Premio Internazionale di Poesia “Montagna viva” edizione 2002, edito dalla Comunità Montana Valtellina di Morbegno ; Segnalazione di Merito per la sezione narrativa al Premio “G. Palumbo” 2004 edito dal Comune di Ficarazzi (Pa); Selezionato “Autore del mese” per il mese di Febbraio 2004 al concorso mensile promosso dal sito letterario ilfiloonline.it; 1° classificato al Premio letterario “Premio per la pace” 2004 promosso dal Centro Studi Cultura e Società di Torino; Autore prescelto per la regione Sicilia per la “Enciclopedia regionale dei poeti emergenti”edito dall’Aletti Editore; Finalista per la sezione narrativa al Premio Nazionale Telethon 2004; Segnalazione di merito al Premio di Poesia “Giacomo Giardina” 4° edizione (2005)– Assessorato alla Cultura del Comune di Bagheria; 1°classificato al Premio Letterario “Giulio Palumbo” – Sezione Narrativa - 4° Edizione 2005 – Comune di Ficarazzi (Pa) Finalista al Premio Letterario “Calicantus” 2006, sezione poesia inedita a tema religioso; 3° classificato al Premio Letterario “Mons. Galbiati IV Edizione – sezione poesia inedita - Carugo(Co); Menzione di merito al Premio Letterario “Rametto d’argento” 2007 – Sezione silloge inedita – Paceco (Tp); Diploma di merito al Premio Letterario “ Parole ed immagini” - XVII edizione 2007 - Comune di Boves; Premio speciale della critica alla decima edizione 2008 del Premio “Groane98” – sezione poesia inedita - Garbagnate Milanese (Mi); Finalista al concorso NarrAzioni-Sezione Scrittori 2008 indetto da "Emergenza Creativa” (www.emergenzacreativa.com); Segnalazione di merito alla 2° Edizione del Premio “Colonne d’Eroma” 2008 - S. Flavia (Pa) - sezione podio; Autore prescelto per l’Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei - 2009, edita da Aletti Editore; Autore prescelto per la “Agenda degli artisti 2010” (concorso indetto da “Estro-Verso Community italiana Autori, Artisti ed Editori www.estro-verso.org; Finalista per la sezione “aforismi” nel concorso indetto dal sito www.pensieriparole.it ; Finalista al 1° Premio Internazionale di Poesia Letteratura e Pittura utenti di Facebook; Finalista al Premio “Arenella” sezione Poesia inedita, indetto dall’Ass. culturale “Palermo Cult – pensiero” 2010; Autore italiano presente sulla rivista letteraria americana "Californian Quarterly" vol. 36 n.2; Autore italiano presente sulla rivista letteraria americana "Californian Quarterly" vol. 36 n.4; Finalista al Premio "Valenzine" 2011 ( www.scripta-volant.org); Autore prescelto al Premio "Extroversi 2011" - Palermo; Attestato d'onore al premio "Vivarium - Omaggio a Giovanni Paolo II"- 2011 ; Diploma di merito alla XXI Edizione del Premio "Parole e immagini" - Mella na di Boves 2011; Segnalazione di Merito alla VI Edizione del Premio "Ut unum sint" - Ecumenical World Patriarchate 2011; Presente su diversi siti internet ed antologie letterarie;

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Segui assieme ad altri 233 follower

Statistiche

  • 79,784 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: