you're reading...
Curiosità, natura, news, notizie

Artide, un cammello gigante di oltre tre milioni di anni fa

Era alto almeno tre metri (gobba compresa), circa un terzo in più dei suoi moderni discendenti, ma a differenza di questi ultimi, viveva a latitudini molto più fredde: si tratta di un camelide gigante che abitava le foreste che ricoprivano l’Artide oltre 3 milioni di anni fa, nel Pliocene. Lo rivela uno studio pubblicato dalla rivista Nature Communications, basato sulla scoperta di alcuni resti fossili di una tibia.

Il ritrovamento (una trentina di frammenti) è avvenuto sull’Isola di Ellesmere, la più settentrionale e montuosa delle isole dell’arcipelago artico canadese. I sedimenti che circondavano i fossili sono stati datati a 3,4 milioni di anni fa, quando la regione era più calda rispetto a oggi – ma comunque con temperature che si aggiravano di qualche grado sotto lo zero – consentendo la presenza di foreste di larici, e dominata da lunghi inverni bui che si protraevano per circa sei mesi.

Gli studiosi che hanno effettuato il ritrovamento ritengono che il mammifero estinto potesse avere già alcune caratteristiche di camelidi odierni quali il dromedario, come i piedi e grossi e piatti che potevano aiutarlo ad avanzare sul

terreno innevato, o la gobba piena di grasso.

I primi resti di questi ungulati furono ritrovati nel 1913 nello Yukon, circa 1.200 chilometri più a sud del sito dell’attuale ritrovamento, e risalgono al Plio-Pleistocene: il gigantesco ungulato di Ellesmere sarebbe quindi l’evidenza più settentrionale della presenza di camelidi nel continente.

Il clima freddo dell’isola di Ellesmere ha permesso la conservazione anche di parte del tessuto connettivo del fossile, che una volta messo a confronto con i resti trovati nello Yukon hanno portato i ricercatori a ritenere che potesse trattarsi di specie molto vicine, se non addirittura la medesima. È stata inoltre rilevata una stretta parentela con i moderni dromedari, ma non invece con il cammello della Battriana, la specie asiatica munita di due gobbe.

I camelidi di oggi (Camelus, Camelini), vivono nelle zone aride che si estendono dall’Africa settentrionale all’entroterra asiatico, spiega la ricerca. I loro parenti più prossimi sono lama, alpaca, vicuña e guanaco (Lamini) dell’America del Sud. Secondo gli studiosi, la famiglia Camelidae ebbe origine in America del Nord durante l’Eocene – circa 45 milioni di anni fa, diffondendosi in Eurasia attraverso lo stretto di Bering diversificandosi nel Miocene inferiore, dando origine a una ventina di generi.

Paracamelus, l’antenato più probabile dell’odierno Camelus, è stato identificato in base a resti fossili trovati in Asia, Europa e Africa, di cui i più antichi sono quelli scoperti in Spagna e in Cina.

“Oggi la documentazione fossile ci consente di comprendere in maniera più approfondita l’evoluzione di questi mammiferi”, dice l’autrice della scoperta Natalia Rybczynski del Canadian Museum of Nature dell’Ontario, dove sono ospitati i resti del cammello gigante. “Forse alcune delle caratteristiche che vediamo nei camelidi odierni, come i grandi occhi, i piedi ampi e piatti e le gobbe dove accumulano riserve di grasso sono adattamenti frutto della vita in un ambiente polare”.

Annunci

Informazioni su antonio blunda

Nato ad Erice (Tp). Avvocato. Forse poeta, forse scrittore. A causa di questa malattia congenita chiamata poesia, ho iniziato a scrivere in tenera età, per curarmi. La cura è ancora in corso. Segnalazione di merito al 26° Premio Internazionale di Poesia Inedita 2001 indetto dall’A.S.L.A. ( Associazione Siciliana per le Lettere e le Arti); 6° classificato al Premio Nazionale Letterario “Cicatrici Aperte” 2001, indetto dalle riviste letterarie “La Masnada” e “Prospektiva”; 1° classificato al I Premio Nazionale di Poesia Inedita “2 G” 2002, edito dal Gruppo Giovani “2 G” di Barcellona Pozzo di Gotto (Me); Segnalazione di Merito per la sezione poesia inedita al Premio “G. Palumbo” 2002 edito dal Comune di Ficarazzi (Pa); 4° pari merito al Primo Premio Nazionale di poesia inedita “Città di Fondi” 2002 edito dall’ A.N.G.A.E. ( Associazione Nazionale Giovani Artisti Emergenti) di Fondi (Lt); Selezionato per la “Enciclopedia dei poeti italiani emergenti” 2002-2003 edito dall’ Aletti Editore; Segnalazione particolare per il Premio Internazionale di Poesia “Montagna viva” edizione 2002, edito dalla Comunità Montana Valtellina di Morbegno ; Segnalazione di Merito per la sezione narrativa al Premio “G. Palumbo” 2004 edito dal Comune di Ficarazzi (Pa); Selezionato “Autore del mese” per il mese di Febbraio 2004 al concorso mensile promosso dal sito letterario ilfiloonline.it; 1° classificato al Premio letterario “Premio per la pace” 2004 promosso dal Centro Studi Cultura e Società di Torino; Autore prescelto per la regione Sicilia per la “Enciclopedia regionale dei poeti emergenti”edito dall’Aletti Editore; Finalista per la sezione narrativa al Premio Nazionale Telethon 2004; Segnalazione di merito al Premio di Poesia “Giacomo Giardina” 4° edizione (2005)– Assessorato alla Cultura del Comune di Bagheria; 1°classificato al Premio Letterario “Giulio Palumbo” – Sezione Narrativa - 4° Edizione 2005 – Comune di Ficarazzi (Pa) Finalista al Premio Letterario “Calicantus” 2006, sezione poesia inedita a tema religioso; 3° classificato al Premio Letterario “Mons. Galbiati IV Edizione – sezione poesia inedita - Carugo(Co); Menzione di merito al Premio Letterario “Rametto d’argento” 2007 – Sezione silloge inedita – Paceco (Tp); Diploma di merito al Premio Letterario “ Parole ed immagini” - XVII edizione 2007 - Comune di Boves; Premio speciale della critica alla decima edizione 2008 del Premio “Groane98” – sezione poesia inedita - Garbagnate Milanese (Mi); Finalista al concorso NarrAzioni-Sezione Scrittori 2008 indetto da "Emergenza Creativa” (www.emergenzacreativa.com); Segnalazione di merito alla 2° Edizione del Premio “Colonne d’Eroma” 2008 - S. Flavia (Pa) - sezione podio; Autore prescelto per l’Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei - 2009, edita da Aletti Editore; Autore prescelto per la “Agenda degli artisti 2010” (concorso indetto da “Estro-Verso Community italiana Autori, Artisti ed Editori www.estro-verso.org; Finalista per la sezione “aforismi” nel concorso indetto dal sito www.pensieriparole.it ; Finalista al 1° Premio Internazionale di Poesia Letteratura e Pittura utenti di Facebook; Finalista al Premio “Arenella” sezione Poesia inedita, indetto dall’Ass. culturale “Palermo Cult – pensiero” 2010; Autore italiano presente sulla rivista letteraria americana "Californian Quarterly" vol. 36 n.2; Autore italiano presente sulla rivista letteraria americana "Californian Quarterly" vol. 36 n.4; Finalista al Premio "Valenzine" 2011 ( www.scripta-volant.org); Autore prescelto al Premio "Extroversi 2011" - Palermo; Attestato d'onore al premio "Vivarium - Omaggio a Giovanni Paolo II"- 2011 ; Diploma di merito alla XXI Edizione del Premio "Parole e immagini" - Mella na di Boves 2011; Segnalazione di Merito alla VI Edizione del Premio "Ut unum sint" - Ecumenical World Patriarchate 2011; Presente su diversi siti internet ed antologie letterarie;

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Segui assieme ad altri 233 follower

Statistiche

  • 81,256 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: