you're reading...
2013, genetica, razzismo, scienza, scoperte, umanità

“Il razzismo si trova in un’area del cervello” Risonanza magnetica, è ancora polemica

Come individuare un individuo razzista? Da una “fotografia” del suo cervello, sostiene il neuropsicologo dell’università di Ginevra Tobias Brosch. Per “fotografia” si intende una tecnica diagnostica che misura le variazioni di ossigenazione del sangue mentre siamo impegnati nelle più varie attività: la risonanza magnetica funzionale. Questo apparecchio è molto amato dai neuroscienziati perché permette di inferire quali porzioni del cervello sono attive mentre si svolge un determinato compito. E non è meno amato dai media perché permette di pubblicare titoli come “scoperta l’area del razzismo”.

Seguendo questo percorso, Brosch ha mostrato ai suoi volontari delle immagini di individui con colori della pelle differenti e ha osservato quali aree si “accendevano”, identificandole come le zone del cervello che giustificano la propensione al razzismo. “La diversa attività cerebrale – scrive su Psychological Science – registrata nell’osservazione di persone bianche o nere è nettamente più marcata nei soggetti razzisti che non nelle persone senza pregiudizi”. Nata in un laboratorio scientifico, una frase simile può rischiare di finire in tribunale. Un atto di violenza motivata da razzismo – non è escluso che sostenga un giorno un avvocato difensore – può essere causato dalla particolare conformazione del cervello dell’imputato. Alla biologia, dunque, e non al libero arbitrio, può essere imputato un delitto.

Un paradosso simile, in tribunale, si è già verificato. Nel 2008 una corte indiana condannò per omicidio una ragazza di 24 anni sulla base dei dati del suo encefalogramma. L’attività del cervello, registrata mentre alla ragazza venivano descritte le sequenze del delitto, aveva secondo i giudici confermato la sua colpevolezza. Nel 2004 l’Accademia dei radiologi americani aveva accettato la sperimentazione della risonanza magnetica come una sorta di “macchina della verità” nei tribunali.

La “scoperta dell’area del razzismo” arriva a vent’anni dall’introduzione della risonanza magnetica funzionale per scopi scientifici e coincide con la pubblicazione di un dossier in cui un gruppo di neuropsichiatri che quotidianamente fanno uso di questa tecnica cerca di fare il punto sulla situazione. Tecnica – spiega il rapporto su Perspectives on Psychological Science – che ha permesso di capire meglio come il cervello invecchia, e di cercare una strada per misurare il dolore. Ma a molte altre domande la risonanza magnetica non riesce ancora a dare una risposta.

Dopo anni in cui erano stati pubblicati studi su come il cervello riesce a svolgere due compiti insieme, quali sono gli effetti dell’agopuntura sulla percezione del dolore, perché guardare una partita ci fa battere il cuore, come mai il prurito è irresistibile, e perfino (suscitando mille controversie) come il cervello riesce a comunicare dal coma, l’anno scorso uno psicologo dell’università della California è riuscito a gelare tutti i sostenitori della risonanza magnetica con una sua scoperta.

Prima che i volontari di uno studio scientifico siano sottoposti alla tecnica, di solito nell’apparecchio vengono posti degli oggetti inanimati. Se la macchina funziona correttamente, i risultati dell’esame devono essere nulli. Ma Craig Bennett dimostrò che la risonanza magnetica, applicata a un cartoccio di salmoni comprati dal pescivendolo, in alcune circostanze è in grado di dare “segni di vita”. La scoperta, oltre a gettare il dubbio su due decenni di ricerche, fu anche premiata con l’Ig-Nobel: l’anti Nobel che ogni anno – poco prima dell’annuncio dei veri Nobel – l’università di Harvard assegna alle ricerche “che prima fanno ridere, poi fanno pensare”.

Annunci

Informazioni su antonio blunda

Nato ad Erice (Tp). Avvocato. Forse poeta, forse scrittore. A causa di questa malattia congenita chiamata poesia, ho iniziato a scrivere in tenera età, per curarmi. La cura è ancora in corso. Segnalazione di merito al 26° Premio Internazionale di Poesia Inedita 2001 indetto dall’A.S.L.A. ( Associazione Siciliana per le Lettere e le Arti); 6° classificato al Premio Nazionale Letterario “Cicatrici Aperte” 2001, indetto dalle riviste letterarie “La Masnada” e “Prospektiva”; 1° classificato al I Premio Nazionale di Poesia Inedita “2 G” 2002, edito dal Gruppo Giovani “2 G” di Barcellona Pozzo di Gotto (Me); Segnalazione di Merito per la sezione poesia inedita al Premio “G. Palumbo” 2002 edito dal Comune di Ficarazzi (Pa); 4° pari merito al Primo Premio Nazionale di poesia inedita “Città di Fondi” 2002 edito dall’ A.N.G.A.E. ( Associazione Nazionale Giovani Artisti Emergenti) di Fondi (Lt); Selezionato per la “Enciclopedia dei poeti italiani emergenti” 2002-2003 edito dall’ Aletti Editore; Segnalazione particolare per il Premio Internazionale di Poesia “Montagna viva” edizione 2002, edito dalla Comunità Montana Valtellina di Morbegno ; Segnalazione di Merito per la sezione narrativa al Premio “G. Palumbo” 2004 edito dal Comune di Ficarazzi (Pa); Selezionato “Autore del mese” per il mese di Febbraio 2004 al concorso mensile promosso dal sito letterario ilfiloonline.it; 1° classificato al Premio letterario “Premio per la pace” 2004 promosso dal Centro Studi Cultura e Società di Torino; Autore prescelto per la regione Sicilia per la “Enciclopedia regionale dei poeti emergenti”edito dall’Aletti Editore; Finalista per la sezione narrativa al Premio Nazionale Telethon 2004; Segnalazione di merito al Premio di Poesia “Giacomo Giardina” 4° edizione (2005)– Assessorato alla Cultura del Comune di Bagheria; 1°classificato al Premio Letterario “Giulio Palumbo” – Sezione Narrativa - 4° Edizione 2005 – Comune di Ficarazzi (Pa) Finalista al Premio Letterario “Calicantus” 2006, sezione poesia inedita a tema religioso; 3° classificato al Premio Letterario “Mons. Galbiati IV Edizione – sezione poesia inedita - Carugo(Co); Menzione di merito al Premio Letterario “Rametto d’argento” 2007 – Sezione silloge inedita – Paceco (Tp); Diploma di merito al Premio Letterario “ Parole ed immagini” - XVII edizione 2007 - Comune di Boves; Premio speciale della critica alla decima edizione 2008 del Premio “Groane98” – sezione poesia inedita - Garbagnate Milanese (Mi); Finalista al concorso NarrAzioni-Sezione Scrittori 2008 indetto da "Emergenza Creativa” (www.emergenzacreativa.com); Segnalazione di merito alla 2° Edizione del Premio “Colonne d’Eroma” 2008 - S. Flavia (Pa) - sezione podio; Autore prescelto per l’Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei - 2009, edita da Aletti Editore; Autore prescelto per la “Agenda degli artisti 2010” (concorso indetto da “Estro-Verso Community italiana Autori, Artisti ed Editori www.estro-verso.org; Finalista per la sezione “aforismi” nel concorso indetto dal sito www.pensieriparole.it ; Finalista al 1° Premio Internazionale di Poesia Letteratura e Pittura utenti di Facebook; Finalista al Premio “Arenella” sezione Poesia inedita, indetto dall’Ass. culturale “Palermo Cult – pensiero” 2010; Autore italiano presente sulla rivista letteraria americana "Californian Quarterly" vol. 36 n.2; Autore italiano presente sulla rivista letteraria americana "Californian Quarterly" vol. 36 n.4; Finalista al Premio "Valenzine" 2011 ( www.scripta-volant.org); Autore prescelto al Premio "Extroversi 2011" - Palermo; Attestato d'onore al premio "Vivarium - Omaggio a Giovanni Paolo II"- 2011 ; Diploma di merito alla XXI Edizione del Premio "Parole e immagini" - Mella na di Boves 2011; Segnalazione di Merito alla VI Edizione del Premio "Ut unum sint" - Ecumenical World Patriarchate 2011; Presente su diversi siti internet ed antologie letterarie;

Discussione

Un pensiero su ““Il razzismo si trova in un’area del cervello” Risonanza magnetica, è ancora polemica

  1. Caro Antonio, a mio modesto parere questo Tobias Brosch, era un pò parente di Cesare lombroso, o ha letto qualche suo libro.

    Pubblicato da enrico ganassi | 1 febbraio 2013, 11:47

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Segui assieme ad altri 233 follower

Statistiche

  • 81,358 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: