you're reading...
monografia, Poesia

Poesia peruviana contemporanea:Carlos Germàn Belli

Carlos Germàn Belli vive a Lima, dov’è nato nel 1927 da famiglia di origine italiana. Il nonno, emigrato in Perù, fu archeologo appassionato e fondatore a Ica del museo che porta il suo nome. Belli trascorre la giovinezza in Perù; in seguito alla morte del padre, già console ad Amsterdam, è costretto ad interrompere gli studi e ad accettare un posto di copista presso il Senato, lavoro che conserverà per oltre vent’anni così da provvedere alla famiglia e al fratello.
Nel 1956 visita Spagna, Italia e Francia venendo a contatto e approfondendo la sua conoscenza dei poeti surrealisti.
Nel 1958 esce la prima raccolta di poesie, “Poemas”, seguita da “Dentro e Fuera” (1960), “¡Oh Hada Cibernética!” (1962), “El pie sobre el cuello” (1964), “Por el monte abajo” (1966), tutte pubblicate dall’elegante tipografia dell’amico poeta Javier Sologuren nella collana “La Rama Florida”. All’attività di poeta affianca anche la traduzione di alcuni testi di André Breton, Paul Eluard, René Clair, Benjamin Péret, Henri Michaux e altri ancora.
La notorietà arriva nel 1967 con la pubblicazione presso la Casa Editrice Alfa di Montevideo de “El pie sobre el cuello”, che riunisce tutti i versi scritti nelle precedenti raccolte. La critica comincia a interessarsi della sua opera grazie anche a un brillante saggio di Javier Sologuren.
Invitato negli Stati Uniti dall’Università dello Iowa, Belli intensifica la sua collaborazione con il maggiore e più antico quotidiano di Lima e vede le sue poesie ospitate in collane affermate. Nel 1970 esce “Sextina y otros poemas”. nel 1971 ripubblica “¡Oh Hada Cibernética!” che include una nuova raccolta, “El libro de los nones”. Nel 1980 diventa Dottore in Lettere con una tesi sulla poesia di Carlos Oquendo de Amat e due anni dopo viene ammesso all’Academia Peruana de la Lengua; la prestiogiosa Casa Editrice messicana Editorial Premia pubblica le sue “Canciones y otros poemas”. La prima traduzione italiana dei suoi versi è del 1983, con l’uscita dell’antologia “O Fata Cibernetica!”
Nel 1985 l’Istituto di Cooperazione Iberoamericano pubblica Boda de la pluma y la letra, una antologia curata dall’autore.
Sempre a Madrid esce il primo libro dedicato alla poesia di Belli: “Tradicion y modernidad en la poesia de C.G. Belli”, a cura di Nick Hill. Partecipa al Festival Mondiale di Poesia Valkimi di Nuova Delhi, In italia viene invitato a leggere le sue opere in numerose città, presentato da Roberto Paoli.
Nel 1986 esce “El buen mudar” e in Perù riceve il Premio de Fomento a la Cultura. Nello stesso anno partecipa a Firenze al IX congresso mondiale di Poesia e pubblica “Mas que señora humana”.
Nel 1987 appare a Madrid il secondo saggio dedicato alla poesia di Belli, “Lenguaje en conflicto: la poesia di C.G. Belli”, di Mario Canepa. Vince nel 1988, per la seconda volta, il premio della Fondazione J.S. Guggenheim e vengono dati alla stampe a Madrid “En el restante tiempo terrenal” e, a Lima, “Antologia Personal”.
Ad Hannover esce “Carlos Germàn Belli. Antologia Personal” con un’introduzione di Mario Vargas Llosa.
Nel 1989 partecipa a Pescara al congresso “D’Annunzio e i poeti di oggi” e nel 1992 viene pubblicato a Trujillo il suo nuovo libro Acción de gracias.
Nel 1995, con presentazione di Mario Vargas Llosa, viene pubblicato in Italia, dalle Edizioni Oivares, “Un giorno d’amore”.
Nel 2000 ha preso parte alla quinta edizione de “Lo spirito dei luoghi”. (casadellapoesia.org)

Il primogenito che immeritatamente vive

Oggi, ancora insieme coi viventi,
fra cielo e terra il tuo figlio amato,
malgrado non possegga quel ventaglio
delle tue molte virtù personali
essendo come sei privilegiata
in quanto madre umana senza pari
e perfino degli alchimisti erede;
molto più degna tu saresti stata
di avere come splendido regalo
l’arricchimento dell’età matura,
più che averlo il primogenito tuo,
mai alla stessa altezza dei tuoi sogni
nonostante il tuo zelante impegno,
figlio che in sé nascosto non è stato
né atletico, né saggio, né opulento.
(Traduzione: Martha L. Canfield)
Azione di grazie
Non so se mi vedrò nel piano alto
d’una farmacia sul Mar del Sud,
una sera del tiepido settembre;
o invece nel destarmi sulle sponde
di una laguna in mezzo al deserto,
esattamente nove mesi prima
(Huacachina: così si chiama il posto);
non so che sarà l’ultima visione,
ma sono sicuro che me ne andrò
dicendoti che ti ringrazio, madre,
per avermi dato tu alla luce,
che anche se fossi stato non umano
ma una pietra o un pesce o un vegetale,
mi sarebbe bastato da te nascere.
(Traduzione: Martha L. Canfield)
Ricordo di fratello
Finalmente ho scoperto a palmo a palmo
com’è la superficie dei tuoi giorni
e, ardito, ho dovuto attraversare
le montagne di nubi coronate
e gli oceani ruggenti e schiumosi,
fino a giungere al punto
di cui non sai niente,
anche se le tue orme spirituali
le vedo e sento in tutte le frontiere,
dove pure giammai ti sei trovato.
Neppure il lieve ronzio delle mosche
quando solo rimani d’improvviso
dopo che tutti escono di fretta
a far le loro cose quotidiane,
lontano da te e perciò contenti:
l’assenza di rumore
si sente pure qui,
ed è il grande silenzio che compare
e riesce ad annidarsi tutt’intorno
come se al posto mio, tu ci fossi.
Il pavimento, queste mura, il vuoto
sono come cose tue corporee,
che in te si sono stese fino a fare
con te e con la stanza un solo blocco
tutto di calce, sabbia, carne e anima
e giacché interamente
è stato ricostruito
così lontano dove oggi mi trovo,
finalmente capisco e misuro
il tuo quadrato il tuo cerchio, il tuo mondo.
Anche se così entro in questa replica
della tua stanza in questo luogo oscuro
dove sono come chiodo nel legno
immobile, esattamente solo
come sei tu nel tuo recinto proprio,
che non varcò la soglia,
come fanno gli altri,
e di te molto presto m’allontano
mentre appartato in un angolo giaci;
e tuttavia in me sei riprodotto.
Mai più dunque ti giro io le spalle,
e come se nel passato entrambi siamo
nella culla, in camera e a casa
sotto gli occhi dolcissimi materni,
come legati da una stessa fibra:
e la sfera fatale
e la sfera felice
(tua e mia) si uniscono e la casa
di papà e mamma è come ieri,
di nuovo in loro compagnia e sempre.
(Traduzione:Martha L. Canfield)
Poesia
Il nostro amore non sta nei nostri rispettivi
e casti genitali, il nostro amore
neanche nella bocca o nelle mani:
tutto il nostro amore resiste palpitando
sotto il sangue puro degli occhi.
Il mio amore, il tuo amore aspettano che la morte
porti via le ossa, il dente e l’unghia,
aspettano che nella valle solo
i tuoi occhi e i miei occhi rimangano vicini
a guardarsi già fuori delle orbite
quasi come due astri, come uno.
(Traduzione: Martha L. Canfield)
Annunci

Informazioni su antonio blunda

Nato ad Erice (Tp). Avvocato. Forse poeta, forse scrittore. A causa di questa malattia congenita chiamata poesia, ho iniziato a scrivere in tenera età, per curarmi. La cura è ancora in corso. Segnalazione di merito al 26° Premio Internazionale di Poesia Inedita 2001 indetto dall’A.S.L.A. ( Associazione Siciliana per le Lettere e le Arti); 6° classificato al Premio Nazionale Letterario “Cicatrici Aperte” 2001, indetto dalle riviste letterarie “La Masnada” e “Prospektiva”; 1° classificato al I Premio Nazionale di Poesia Inedita “2 G” 2002, edito dal Gruppo Giovani “2 G” di Barcellona Pozzo di Gotto (Me); Segnalazione di Merito per la sezione poesia inedita al Premio “G. Palumbo” 2002 edito dal Comune di Ficarazzi (Pa); 4° pari merito al Primo Premio Nazionale di poesia inedita “Città di Fondi” 2002 edito dall’ A.N.G.A.E. ( Associazione Nazionale Giovani Artisti Emergenti) di Fondi (Lt); Selezionato per la “Enciclopedia dei poeti italiani emergenti” 2002-2003 edito dall’ Aletti Editore; Segnalazione particolare per il Premio Internazionale di Poesia “Montagna viva” edizione 2002, edito dalla Comunità Montana Valtellina di Morbegno ; Segnalazione di Merito per la sezione narrativa al Premio “G. Palumbo” 2004 edito dal Comune di Ficarazzi (Pa); Selezionato “Autore del mese” per il mese di Febbraio 2004 al concorso mensile promosso dal sito letterario ilfiloonline.it; 1° classificato al Premio letterario “Premio per la pace” 2004 promosso dal Centro Studi Cultura e Società di Torino; Autore prescelto per la regione Sicilia per la “Enciclopedia regionale dei poeti emergenti”edito dall’Aletti Editore; Finalista per la sezione narrativa al Premio Nazionale Telethon 2004; Segnalazione di merito al Premio di Poesia “Giacomo Giardina” 4° edizione (2005)– Assessorato alla Cultura del Comune di Bagheria; 1°classificato al Premio Letterario “Giulio Palumbo” – Sezione Narrativa - 4° Edizione 2005 – Comune di Ficarazzi (Pa) Finalista al Premio Letterario “Calicantus” 2006, sezione poesia inedita a tema religioso; 3° classificato al Premio Letterario “Mons. Galbiati IV Edizione – sezione poesia inedita - Carugo(Co); Menzione di merito al Premio Letterario “Rametto d’argento” 2007 – Sezione silloge inedita – Paceco (Tp); Diploma di merito al Premio Letterario “ Parole ed immagini” - XVII edizione 2007 - Comune di Boves; Premio speciale della critica alla decima edizione 2008 del Premio “Groane98” – sezione poesia inedita - Garbagnate Milanese (Mi); Finalista al concorso NarrAzioni-Sezione Scrittori 2008 indetto da "Emergenza Creativa” (www.emergenzacreativa.com); Segnalazione di merito alla 2° Edizione del Premio “Colonne d’Eroma” 2008 - S. Flavia (Pa) - sezione podio; Autore prescelto per l’Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei - 2009, edita da Aletti Editore; Autore prescelto per la “Agenda degli artisti 2010” (concorso indetto da “Estro-Verso Community italiana Autori, Artisti ed Editori www.estro-verso.org; Finalista per la sezione “aforismi” nel concorso indetto dal sito www.pensieriparole.it ; Finalista al 1° Premio Internazionale di Poesia Letteratura e Pittura utenti di Facebook; Finalista al Premio “Arenella” sezione Poesia inedita, indetto dall’Ass. culturale “Palermo Cult – pensiero” 2010; Autore italiano presente sulla rivista letteraria americana "Californian Quarterly" vol. 36 n.2; Autore italiano presente sulla rivista letteraria americana "Californian Quarterly" vol. 36 n.4; Finalista al Premio "Valenzine" 2011 ( www.scripta-volant.org); Autore prescelto al Premio "Extroversi 2011" - Palermo; Attestato d'onore al premio "Vivarium - Omaggio a Giovanni Paolo II"- 2011 ; Diploma di merito alla XXI Edizione del Premio "Parole e immagini" - Mella na di Boves 2011; Segnalazione di Merito alla VI Edizione del Premio "Ut unum sint" - Ecumenical World Patriarchate 2011; Presente su diversi siti internet ed antologie letterarie;

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Segui assieme ad altri 233 follower

Statistiche

  • 78,591 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: