you're reading...
critica, Informazione, news, notizie, vergogne

Anche i ministri ridono…

Silvia Deaglio, la figlia del ministro del WelfareElsa Fornero, messa in discussione anche da “Però” per il suo «posto fisso» all’Università di Torino, dove insegnano  entrambi i genitori, si difende. Prova a ripararsi dal diluvio di critiche che sono piovute addosso – soprattutto alla mamma – esibendo titoli di studio e pubblicazioni. «Non devo giustificarmi con nessuno: per me parla il curriculum che è pubblico», dice la genetista al Corriere.

Però l’invito viene subito accolto dall’intero popolo della rete, che si precipita a leggere, incuriosito, il ponderoso elenco delle sue imprese, facilmente rintracciabile su Internet. E così tra un cinguettio su Twitter e una pagina di Facebook si scopre che nella luminosa e fulminante carriera della professoressa Silvia Deaglio la figura chiave non è quella della volitiva mamma ministro e neppure quella del brillante papà, Mario Deaglio, giornalista ed economista.

Però è anche su Facebook, entra qui e clicca su “mi piace”

Il deus ex machina si chiama Alberto Piazza, professore di Genetica umana, sempre aTorino. Tra i tanti meriti attribuiti alla giovane dalla commissione giudicatrice che l’ha nominata professore associato c’è anche la sua «ottima capacità di attrarre fondi di finanziamento per la ricerca sia nazionali sia internazionali». Un riferimento al ruolo di capo unità di ricerca della Deaglio presso l’Hugef, Human genetic Fundation di Torino.
Ora gli internauti non sono colpiti solo dal fatto che Fornero fosse in quel momento vicepresidente di Compagnia di Sanpaolo, prima azionista di Intesa Sanpaolo, finanziatrice della fondazione Hugef. Il particolare che tutti sottolineano è un altro. Ovvero il fatto che il presidente dell’Hugef sia il professor Alberto Piazza e che sempre il professor Alberto Piazza sia pure il presidente della commissione giudicatrice che nomina la Deaglio professore associato, apprezzandone appunto la capacità di attrarre i fondi di finanziamento, assegnatili attraverso l’ente di cui è vicepresidente mamma Elsa e presidente lo stesso Piazza, che in pratica si complimenta con se stesso e la Fornero. C’è da farsi girare la testa perchè poi lo stesso professor Piazza è docente nella stessa Università di Torino dove insegnano i genitori di Silvia Deaglio e lei stessa.
Fornero ha fiducia nella sua prole: «Mia figlia è in grado di difendersi da sola e ne ha tutti i mezzi», taglia corto il ministro. E Silvia Deaglio è più infastidita che preoccupata: «Non penso ritrovarsi in questa situazione possa far piacere a qualcuno – dice – non sono interessata a ribattere a persone che ti hanno condannato così sulla base di un blog». La figlia del ministro ricorda di avere «93 pubblicazioni in 16 anni».
Magari sarà demagogia, però la reazione dell’opinione pubblica è pure scontata. Insomma i ministri se la sono andata a cercare. Se il governo invita i giovani a rinunciare al posto fisso (Fornero) o li accusa di volere il lavoro accanto a mamma e papà (ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri) non stupisce che gli stessi giovani vadano a fare i conti in tasca ai ministri, scoprendo, purtroppo che i loro figli non soltanto hanno il posto fisso ma pure nella stessa «azienda» dei genitori. Anche perché il problema non è se Silvia Deaglio sia brava, studiosa, competente o meno. Anche perché nessuno, salvo chi non la conosca bene, può dirlo. La questione è: quanti ragazzi altrettanto bravi e competenti, ma con genitori meno importanti riescono a bruciare le tappe in questo modo? (da perotorino.it)

Informazioni su antonio blunda

Nato ad Erice (Tp). Avvocato. Forse poeta, forse scrittore. A causa di questa malattia congenita chiamata poesia, ho iniziato a scrivere in tenera età, per curarmi. La cura è ancora in corso. Segnalazione di merito al 26° Premio Internazionale di Poesia Inedita 2001 indetto dall’A.S.L.A. ( Associazione Siciliana per le Lettere e le Arti); 6° classificato al Premio Nazionale Letterario “Cicatrici Aperte” 2001, indetto dalle riviste letterarie “La Masnada” e “Prospektiva”; 1° classificato al I Premio Nazionale di Poesia Inedita “2 G” 2002, edito dal Gruppo Giovani “2 G” di Barcellona Pozzo di Gotto (Me); Segnalazione di Merito per la sezione poesia inedita al Premio “G. Palumbo” 2002 edito dal Comune di Ficarazzi (Pa); 4° pari merito al Primo Premio Nazionale di poesia inedita “Città di Fondi” 2002 edito dall’ A.N.G.A.E. ( Associazione Nazionale Giovani Artisti Emergenti) di Fondi (Lt); Selezionato per la “Enciclopedia dei poeti italiani emergenti” 2002-2003 edito dall’ Aletti Editore; Segnalazione particolare per il Premio Internazionale di Poesia “Montagna viva” edizione 2002, edito dalla Comunità Montana Valtellina di Morbegno ; Segnalazione di Merito per la sezione narrativa al Premio “G. Palumbo” 2004 edito dal Comune di Ficarazzi (Pa); Selezionato “Autore del mese” per il mese di Febbraio 2004 al concorso mensile promosso dal sito letterario ilfiloonline.it; 1° classificato al Premio letterario “Premio per la pace” 2004 promosso dal Centro Studi Cultura e Società di Torino; Autore prescelto per la regione Sicilia per la “Enciclopedia regionale dei poeti emergenti”edito dall’Aletti Editore; Finalista per la sezione narrativa al Premio Nazionale Telethon 2004; Segnalazione di merito al Premio di Poesia “Giacomo Giardina” 4° edizione (2005)– Assessorato alla Cultura del Comune di Bagheria; 1°classificato al Premio Letterario “Giulio Palumbo” – Sezione Narrativa - 4° Edizione 2005 – Comune di Ficarazzi (Pa) Finalista al Premio Letterario “Calicantus” 2006, sezione poesia inedita a tema religioso; 3° classificato al Premio Letterario “Mons. Galbiati IV Edizione – sezione poesia inedita - Carugo(Co); Menzione di merito al Premio Letterario “Rametto d’argento” 2007 – Sezione silloge inedita – Paceco (Tp); Diploma di merito al Premio Letterario “ Parole ed immagini” - XVII edizione 2007 - Comune di Boves; Premio speciale della critica alla decima edizione 2008 del Premio “Groane98” – sezione poesia inedita - Garbagnate Milanese (Mi); Finalista al concorso NarrAzioni-Sezione Scrittori 2008 indetto da "Emergenza Creativa” (www.emergenzacreativa.com); Segnalazione di merito alla 2° Edizione del Premio “Colonne d’Eroma” 2008 - S. Flavia (Pa) - sezione podio; Autore prescelto per l’Enciclopedia dei Poeti Italiani Contemporanei - 2009, edita da Aletti Editore; Autore prescelto per la “Agenda degli artisti 2010” (concorso indetto da “Estro-Verso Community italiana Autori, Artisti ed Editori www.estro-verso.org; Finalista per la sezione “aforismi” nel concorso indetto dal sito www.pensieriparole.it ; Finalista al 1° Premio Internazionale di Poesia Letteratura e Pittura utenti di Facebook; Finalista al Premio “Arenella” sezione Poesia inedita, indetto dall’Ass. culturale “Palermo Cult – pensiero” 2010; Autore italiano presente sulla rivista letteraria americana "Californian Quarterly" vol. 36 n.2; Autore italiano presente sulla rivista letteraria americana "Californian Quarterly" vol. 36 n.4; Finalista al Premio "Valenzine" 2011 ( www.scripta-volant.org); Autore prescelto al Premio "Extroversi 2011" - Palermo; Attestato d'onore al premio "Vivarium - Omaggio a Giovanni Paolo II"- 2011 ; Diploma di merito alla XXI Edizione del Premio "Parole e immagini" - Mella na di Boves 2011; Segnalazione di Merito alla VI Edizione del Premio "Ut unum sint" - Ecumenical World Patriarchate 2011; Presente su diversi siti internet ed antologie letterarie;

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Archivi

Amici che passano

Inserisci la tua mail per seguire questo blog

Unisciti a 519 altri iscritti

Statistiche

  • 159.442 visitatori

Musica

Avviso

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto, non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: